Questo sito utilizza i cookie. Utilizziamo i cookie per permettere una migliore esperienza di navigazione. Cliccando ok, continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Peppe Orioles: «Con il Milazzo in Lega Pro mi sentivo in Serie A»

Uno dei giocatori più conosciuti di Milazzo racconta la storia della sua carriera calcistica. Fatta di talento ed emozioni

All’interno la video intervista realizzata da Tart

MILAZZO. Quando a Milazzo si parla di atleti che hanno scritto la storia del calcio, il primo nome che viene subito fuori è quello di Giuseppe Orioles. Lui, cresciuto calcisticamente con un sogno nel cassetto. Quello di essere un giorno protagonista importante della squadra della sua città. Obiettivo che ha raggiunto nel 2011, quando il Milazzo Calcio è sbarcato, grazie anche al suo talento, in Lega Pro (ex Serie C). «Per me – confessa – è stato come raggiungere la mia serie A proprio a Milazzo». Un’emozione che Giuseppe non ha mai dimenticato e che non nasconde neanche adesso che nel campo di calcio del Ciantro racconta la storia della sua carriera.

 

Quando lo abbiamo intervistato era stato di recente nominato General Manager dell’Asd Milazzo. «Il calcio milazzese – sentenzia – nasce, poi muore e poi rinasce. Una storia che si ripete. In questa città non si riesce a portare avanti un percorso sportivo. Nel calcio così come in tutti i settori. Eppure Milazzo merita di più. In tutto».

Giuseppe parla e non riesce a nascondere l’amore per questo sport. A tal punto da dare qualche consiglio. «Agli imprenditori – conclude – vorrei dire di spostare la loro attenzione verso questo mondo. Un mondo che regala sempre tante emozioni».

Galleria Fotografica e video a cura del Cas